Lascia un commento!

penna d'oca

Se vuoi scrivere un commento, un pensiero o un suggerimento, scrivi qui.

Grazie!

AlessandraBianca
BrunaChiara
ElenaEnrico
GiuliaIrene
LudovicaMarco
MatteoPaolo
PieraSimone

Scrivi un nuovo post sul Guestbook

 
 
 
 
 
 
 

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
Per ragioni di sicurezza salveremo il vostro indirizzo IP 54.196.73.22.
Ci riserviamo il diritto di modificare, cancellare o non pubblicare messaggi se ritenuti non idonei alla politica del sito.
vito santamariavito santamaria da Noicattaro prov di Bari pubblicato il 8 settembre 2014 alle 11:14:
Buongiorno a tutti,
si può costituire un cohousing trasformando una villa già esistente e predisposta al progetto di trasformazione per quattro unità familiari? ovviamente con spazi comuni.
Desidero sapere se dalle mie parti si sarebbero iniziative simili oppure se c'è la possibilità di attivarsi per la realizzazione.
Grazie per eventuali commenti e ininziative di fattibilità.
Ciao
Vito
Giampiero CavannaGiampiero Cavanna da Monfalcone GO pubblicato il 9 novembre 2013 alle 12:02:
Bravi, avete costruito una nuvola su cui volare, tutti impegnati a pilotarla.
Nel mio gene ho l'amore per il convivere, non disgiunto dallo stesso che accompagna il piacere della mia autonomia e, talvolta, quello di un'ovattata solitudine.
La vostra forza non sta nell'aver fatto un'operazione immobiliare, quanto invece, aver ricostruito un archetipo ambientale.
Buon vento, Giampiero
MarcoMarco da Vedano Olona Varese pubblicato il 26 giugno 2013 alle 20:40:
Voglio farvi i miei complimenti siete un esempio di coabitazione che parte dal basso.Unici

Re: ciao, grazie mille dei complimenti... comunque unici non lo siamo, per fortuna!! in Italia esiste una rete italiana cohousing che riunisce diverse esperienze tutte molto interessanti: http://www.cohousingitalia.it/
MarcoMarco da Torino pubblicato il 10 novembre 2012 alle 12:43:
Mi chiamo Marco, ingegnere informatico di 27 anni (portati bene), torinese doc.
Mi sono letteralmente innamorato del cohousing!
Perciò ho due domande:
1) posso venire a trovarvi?!
2) come posso trovare una abitazione collettiva adatta a me?
Grazie!

Re: scrivi a info@coabitare.org !!
nicla di fabionicla di fabio da pescara pubblicato il 16 ottobre 2012 alle 11:21:
Siete mitici! Sono stata da voi sabato 13 ottobre. Mattinata bellissima. Vorrei continuare a seguirvi.
Augurissimi a tutti.

Re: grazie mille! speriamo di incontrarti di nuovo presto.
Nanci MariettoNanci Marietto da Frascati (Roma) pubblicato il 24 giugno 2012 alle 22:31:
Ho 65 anni, sono infermeira in pensione e mi interessa il cohousing, ma a Roma. Avete qualche indicazioni ?

R. ciao! a Roma esiste un'associazione che, come Coabitare a Torino, promuove il cohousing. Eccoti i riferimenti: http://www.ecoabitare.org/
a presto!
chiara
www.coabitare.org
DonatellaDonatella da Torino pubblicato il 18 aprile 2012 alle 12:46:
Ciao a tutti voi di Numero zero!

ho letto della vostra esperienza quasi per caso e ne sono rimasta davvero affascinata!

Continuerò a seguire la vostra avventura, nella speranza che presto la vostra idea si diffonda sempre di più...
SARA PIPICELLASARA PIPICELLA da TORINO pubblicato il 16 aprile 2012 alle 10:04:
ciao,
conosco il co-housing dalla Francia.
vivo a Torino, ho 58 anni e vorrei vivere in campagna, avere un giardino e non essere lontano da una città. ( teatro, expo, etc..)
ho appena scoperto quest'esperienza grazie a un'amica che mi ha dato il nome del vostro progetto. mi interessa avere maggiore informazioni, e sarei interessata a parteciprvi.
mi piacerebbe incontravi.
saluti
Sara.

RE: ciao Sara, grazie mille dell'interesse.
Se vuoi maggiori informazioni sul cohousing guardati il sito della nostra associazione www.coabitare.org e scrivi a: info@coabitare.org

a presto!
ANASTASIAANASTASIA da Torino pubblicato il 24 marzo 2012 alle 09:39:
Ciao a tutti voi di Cohousing Numero Zero. Volevo ringraziarvi per avermi fatto visitare il vostro cantiere. Vi ho anche scritto una email circa 2 settimane, qualche giorno dopo la visita presso di voi.
E' stata davvero una bellisima esperienza, e mi aiuterà moltissimo per la mia tesi, soprattutto perchè ho deciso di parlare del Cohousing richiamando anche il principio del'Autocostruzione che da voi è presente.Vi ho mandato una email se potete leggere appena avete un attimo di tempo mi fareste un favore, è utile la vostra risposta per me. Ovviamente vi citirò nella mia tesi come ringraziamenti. Se avete bisogno di aiuto un week and per fare qualche lavoretto vi aiuto volentieri. Grazie ancora per la collaborazione. Buon lavoro a tutti. Anastasia

Re: si, abbiamo ricevuto la mail. Rispondiamo presto, promesso.
grazie a te e a presto!!
FrancescaFrancesca da Bari pubblicato il 23 marzo 2012 alle 10:13:
Ciao Leonardo, ho provato a contattarti tramite il sito Edes, tramite FB ma niente non riesco a trovarti. Già da tempo sto cercando persone interessate ad un cohousing a Bari per formare un gruppo, se vuoi possiamo sentirci. Mandami una mail a questo indirizzo francystorm@tiscali.it Ovviamente rivolgo lo stesso invito a tutti gli interessati e magari a trovarne tanti. Augurissimi a tutti i gruppi che sono riusciti in questa bellissima impresa.
paolopaolo da ancona pubblicato il 5 marzo 2012 alle 11:12:
bellissimo!!!!!!!!!!!!!!!!
ANASTASIAANASTASIA da Torino pubblicato il 29 febbraio 2012 alle 23:38:
Buona sera sono la signorina Anstasia, una studentessa in architettura. Sono venuta a conoscenza del COHOUSING, nel corso di Urbanistica all'interno del Corso di Laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino.
A Dicembre devo laurearmi ed ho deciso di portare il tema sul COHOUSING come tesi di laurea Triennale.
Mi piacerebbe avere informazioni e visitare se possibile il cantiere di NUMERO ZERO, che ho deciso di approfondire come caso studio in Piemonte. Sono particolarmente affezzionata all'argomento, quindi spero di poter avere presto informazioni per poter iniziare a scrivere qualcosina sulla mia tesi.
Spero di ricevere presto una cordiale risposta.
Grazi a tutti per l'attenzione.
Anastasia

Re: ciao Anastasia!
quindi nel corso di urbanistica si parla di cohousing... che bello! ai miei tempi si studiavano indici e urbanistica era molto simile a ragioneria....
Certamente ci possiamo vedere e se ti interessa puoi visitare il cantiere di porta palazzo.
ti scrivo via mail alcune date possibili.
a presto
chiara
per Numero Zero
AlessandraAlessandra da around the world... pubblicato il 27 gennaio 2012 alle 15:29:
Il vostro progetto sta evolvendo molto bene. Ho visto le foto e vi faccio i miei complimenti! Spero di visitarlo presto dal vivo. Ho visto una proposta di pseudo cohousing a Macerata. Mi informerò meglio perchè mi sembre che di co-housing abbiano preso in prestito solo il nome... saluti

Re: ciao Ale! grazie mille per l'interesse. Quando passi da Torino, vieni a trovarci.
Mi mandi qualcosa del progetto di Macerata?
a presto
LeonardoLeonardo da Bari pubblicato il 10 dicembre 2011 alle 15:48:
Salve, sono un neoingegnere civile e sto anch'io cercando di favorire nella mia città un progetto di cohousing.
Sono nella fase di creazione del gruppo e spero di portare a termine questo mio sogno. Personalmente penso che le persone oggigiorno hanno più risorse del necessario, basti pensare alle auto non sfruttate pienamente oppure agli impianti di riscaldamento autonomi che generano molta più energia del necessario che quindi viene dispersa nell'ambiente. Pensare invece ad una politica di condivisione porterebbe ad un consistente risparmio economico a medio-lungo termine e ad un maggiore rispetto dell'ambiente che ci circonda (grazie a tecnologie che ci permettono di ottenere energia pulita).
La sfida è ardua ecco perchè chiedo dei consigli a voi che avete raggiunto l'obiettivo.
Grazie ed ancora complimenti.
Leonardo Macinagrossa
claudiaclaudia da roma pubblicato il 28 settembre 2011 alle 10:16:
Ciao a tutt*
sono Claudia e mi sto laureando alla magistrale di Pedagogia.
Vorrei fare la tesi sul tema del cohousing ma dal punto di vista pedagogico come possibilità di supporto a situazioni di disagio. Vorrei mettermi in contatto con voi per sapere se siete a conoscenza di progetti in Europa che sviluppano il tema del cohousing (forse dovrei più chiamarlo social housing) come possibilità di welfare mix.
Aspetto risposte
e nel frattempo in bocca al lupo!
TeresaTeresa da Bari pubblicato il 20 settembre 2011 alle 22:51:
Quando una decina di anni fa lessi per la prima volta di cohousing ne rimasi colpita ed avrei voluto realizzare un progetto simile, per potermi permettere una casa mia ed al tempo stesso vivere con familiari ed amici per condividere necessità ed interessi. Avevo i bambini piccoli e lavoravo allora ma anche adesso che son grandi ed io continuo a lavorare (inoltre mi sono separata) mi manca la vicinanza alla città ed al tempo stesso la possibilità di una casa che mi offra la possibilità di condividere momenti culturali, di divertimento, di solidarietà. Infatti io nel frattempo la casa l'ho presa ma ho ancora il mutuo e comunque è piccola ed in periferia (badate bene che è carina e sono vicinissima al mare che adoro) però pensavo anch'io ad abitare in città o comunque avere una casa con maggiori spazi ma i costi sono sproporzionati e con la mia più cara amica volevamo dividere una casa fra noi, ma è difficile perchè in due non si ammortizzano molto i costi. Ora sono curiosa di capire per il vostro progetto finanziariamente come siete partiti? Per la ristrutturazione di un immobile come il vostro è possibile avere un mutuo e quindi successivamente all'avvio ci sarebbe in caso di necessità la possibilità per il prosieguo, ma come avete condiviso l'intervento economico per incominciare? Dovete senz'altro aver stabilito prima una linea di massima. Sarei entusiasta di poter realizzare un progetto anche qui, può funzionare coinvolgendo tutti, come vedo fra di voi, basterebbe trovare chi è d'accordo ed ha le giuste esigenze e soprattutto professionisti seri per un progetto? Da dove cominciare? Dagli attori immagino? Vi ringrazio se mi risponderete per qualche dritta. Comunque vi auguro tanta buona fortuna!
giancarlagiancarla da torino pubblicato il 10 settembre 2011 alle 16:14:
ci sono ancora altri appartamenti? mi interesserebbe molto vivere in centro
potete scrivermi in privato?


-----
R:
ciao, presso numero zero a porta palazzo non ci sono appartamenti liberi.
Pero' con CoAbitare abbiamo altri 2 progetti che stanno cercando di completare il gruppo! li trovi qui: www.coabitare.org nella pagina progetti in corso.
Se sei di Torino, il giovedi' sera del mese di settembre ci trovi all'aperitivo dei bagni municipali, alla casa del quartiere in via morgari 14. Dalle 19.00
Antonio BarlettaAntonio Barletta da torino pubblicato il 9 settembre 2011 alle 10:49:
Ciao! Complimenti per il progetto. Ho letto un vostro commento sul sito IlPost.it relativo all'articolo sull'apicoltura urbana. Anche in Italia, e in particolare a Torino, finalmente è nato un progetto di apicoltura Urbana: Progetto Urbees. Io sono l'ideatore e mi farebbe tanto piacere poter collaborare con voi per l'istallazione di un apiario sulla vostra cohousing. Se siete interessati contattateci sulla nostra mail. Grazie e in bocca al lupo!!!
maricamarica da casa pubblicato il 28 luglio 2011 alle 10:19:
Un sito molto interessante. complimenti per i post!
paolapaola da roma pubblicato il 6 luglio 2011 alle 17:41:
Il vostro progetto ed il vs impegno mi sembrano molto importanti, una speranza per il mondo. Sapete se esistono iniziative simili per vecchi che nn vogliono finire nelle case di riposo? buon lavoro. paola

I commenti sono chiusi.